Nuovo Regolamento sulla Protezione dei Dati Personali

Nuovo Regolamento sulla Protezione dei Dati Personali

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il nuovo Regolamento sulla Protezione dei Dati Personali

Il 4 Maggio 2016, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (L 119)  il nuovo Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati). Trascorsi venti giorni dalla pubblicazione, il Regolamento andrà formalmente in vigore e  troverà piena attuazione a partire dal 25 Maggio 2018. Nel corso dei due anni dalla pubblicazione, tutti gli Stati Membri dovranno recepire a pieno le novità sulla privacy apportate dalla normativa, sostituendo o armonizzando l’attuale quadro giuridico, nonostante restino applicabili Linee Guida, Provvedimenti e altri interventi regolatori che non contrastano con la nuova normativa comunitaria.

Lo stesso giorno sono state  pubblicate  in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea altre due direttive, di seguito indicate:

  • la Direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativa alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio; gli Stati membri dovranno adottare e pubblicare, entro il 6 maggio 2018, le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva;
  • la Direttiva (UE) 2016/681 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, sull’uso dei dati del codice di prenotazione (PNR) a fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi; gli Stati membri dovranno mettere in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva entro il 25 maggio 2018.

Per saperne di più cliccate qui

Informazioni sull'autore